Consigli di Incontri

Fasi del matrimonio tradizionale in Thailandia

La preparazione per un matrimonio tradizionale in Thailandia inizia con mesi di anticipo poiché è necessario seguire diverse usanze prima della cerimonia finale. Secondo gli usi e le tradizioni della zona, i preparativi per il matrimonio in Thailandia possono sembrare strani e intriganti a una persona di origine europea. Poiché ogni paese ha le proprie tradizioni per garantire che una coppia sposata abbia un'unione lunga e felice, anche le usanze del matrimonio in Thailandia sono seguite religiosamente per lo stesso scopo. La maggior parte dei matrimoni thailandesi si svolge in una serie di funzioni che durano diversi giorni.

Secondo l'usanza thailandese, agosto è il mese più propizio per i matrimoni. Durante questo periodo, vedrai una serie di rituali interessanti e divertenti senza i quali un matrimonio tradizionale sarebbe considerato incompleto. Inizialmente i genitori di solito organizzavano compagni di vita adatti per i loro figli con l'aiuto di sensali. Tuttavia nei tempi moderni questa pratica è cambiata e i giovani insistono nello scegliere da soli i propri compagni di vita, mentre i genitori pianificano la cerimonia nuziale e altre funzioni.

Usi e tradizioni prematrimoniali

Dopo aver ottenuto l'accettazione dei loro anziani per il matrimonio, le coppie thailandesi vanno con i loro genitori dai monaci buddisti per scegliere un giorno propizio per il matrimonio. I monaci selezionano una data e un'ora in base a calcoli derivati dalla data di nascita degli sposi. Una volta che la data è stata definita, i preparativi per il matrimonio iniziano sul serio sia a casa della sposa che dello sposo. Le elaborate funzioni di fidanzamento sono state ora sostituite combinandole con i rituali matrimoniali per risparmiare tempo e denaro.

Sin Sot o riscatto - Secondo questa tradizione, lo sposo deve dare un riscatto alla sua aspirante moglie, sotto forma di denaro o regali che viene indicato come Sin Sot. La tradizione viene solitamente eseguita in modo umoristico poiché lo sposo deve presentare questo riscatto ai parenti della ragazza. In Thailandia la cerimonia del riscatto viene svolta da una tradizionale processione chiamata Khan Maak durante la quale i parenti e gli amici dello sposo portano i regali a casa della sposa. Sebbene nei tempi attuali con il crescente costo della vita, le persone abbiano ridotto l'importo del riscatto, ma ci sono alcuni doni tradizionali che devono essere scambiati in qualsiasi circostanza finanziaria per completare un matrimonio.

Regali tradizionali - Durante la funzione Sin Sot vengono scambiate tre ciotole tradizionali chiamate Khaan Mun, Khaan Ngen Sinsord e Khaan Maak. Il Khaan Mun è una ciotola riccamente decorata con bellissimi fiori, che viene presentata dallo sposo alla sua aspirante sposa. Khaan Maak è la ciotola successiva che viene presentata con fiori e due noci di betel che rappresentano gli sposi.

Oltre a ciò, la grande ciotola dovrebbe contenere anche semi di sesamo, riso e fagioli insieme a 12 foglie di rame, 12 d'argento e 12 d'oro che simboleggiano ricchezza, prosperità e buona volontà per gli sposi. La pratica viene eseguita per invocare le benedizioni di Dio in modo che il futuro della coppia non sia mai a corto di cibo o ricchezza. Il Khaan Ngern Sinsord viene presentato dallo sposo alla sua sposa con denaro e doni che rappresentano la sua ricchezza, mostrando così la sua capacità finanziaria e fisica di prendersi cura della sua futura famiglia. Secondo la credenza thailandese, le dimensioni di questa ciotola Khaan Ngern Sinsord e il denaro e i regali presentati mostrano l'amore dello sposo per la sposa.

Riti nuziali tradizionali tailandesi

Khao Kwun – Questa è la prima usanza che porta al matrimonio vero e proprio quando gli sposi si recano in un tempio con le rispettive famiglie con cinque monaci per offrire le loro preghiere per la pace e la prosperità. Questa è una funzione di un giorno che è accompagnata da tamburi e canti in cui i monaci offrono preghiere per invocare benedizioni per il successo del matrimonio della coppia. Durante l'ora di pranzo i monaci si prendono una pausa in cui viene offerto un delizioso pranzo finanziato da entrambe le parti. Entrambe le parti trascorrono generosamente durante questa festa poiché si ritiene che ospiti e monaci soddisfatti significhino un futuro felice per la coppia.

Le preghiere tradizionali continuano dopo il pranzo e dopo il completamento il capo dei monaci spruzza l'acqua santa sulla sposa, lo sposo e gli ospiti. Dopo questo, il capo dei monaci riunisce le teste della coppia e lega un nastro intorno a loro per benedire il loro matrimonio. Una volta che un anziano del villaggio o un ospite di nozze più anziano spruzza acqua santa sugli sposi con foglie di loto, tutti gli altri ospiti sposati seguono la pratica facendo loro gli auguri. Le foglie di loto sono usate in questa usanza in quanto rappresentano la posterità e la fertilità.

Pit Pi – Questa strana usanza viene eseguita solo se la coppia ha avuto rapporti prematrimoniali. In questo rituale un anziano della famiglia della sposa si rivolge ai fantasmi della casa dello sposo affermando la colpa della coppia, dopodiché lo sposo si scusa con la sposa, la sua famiglia e i fantasmi residenti per l'atto. Dopo la sua confessione, lo sposo presenta ai fantasmi doni di fiori, incensi e denaro che vengono portati in una stanza speciale. Questo è seguito dalla presentazione di altri doni e incenso ai fantasmi con scuse verbali da parte degli anziani di entrambe le famiglie. Mentre accendono l'incenso nella stanza speciale, ripetono ancora che la coppia vuole rimediare alla colpa e dovrebbe essere perdonata. Gli ospiti possono iniziare a mangiare dopo che tutti gli incensi si sono esauriti.

Puk Mea – Durante questa usanza sia il marito che la moglie stanno in ginocchio e uniscono le mani su un cuscino inamidato tenendo i palmi delle mani uniti. Gli ospiti benedicono la coppia con felicità e prosperità legando i loro polsi con pizzo in uno speciale stile a treccia. Ogni ospite poi continua la tradizione legando più nodi per continuare la treccia.

Cosa fare e cosa non fare a un matrimonio thailandese

Dal momento che il nero è un colore da lutto, nessun ospite o parente dovrebbe arrivare a un matrimonio in nero poiché è considerato portare sfortuna e sfortuna alla coppia. Gli ospiti possono regalare denaro o regali alla coppia in base al loro livello di comfort. Durante le cerimonie in cui i monaci compiono i rituali è consigliabile sedersi in posizione inginocchiata con la testa bassa. Le donne dovrebbero essere vestite in modo appropriato e non devono mai sedersi con la posizione a gambe incrociate davanti a un monaco o in un tempio. Sarà apprezzato se fai un regalo in contanti nella stessa busta in cui hai ricevuto il biglietto d'invito.

Dal momento che lo sposo deve condividere un drink con ogni ospite, i matrimoni di solito finiscono con ospiti brilli e uno sposo altrettanto ubriaco che riesce a malapena a camminare. Di solito lo sposo è accompagnato da una schiera di amici e parenti con battute fino alla camera da letto, che viene addobbata con fiori e foglie. La pratica di spargere fiori e le loro foglie è fatta per simboleggiare l'amore, la ricchezza e l'armonia che saranno in casa.

Indietro