Consigli di Incontri

Alcuni fatti sulla Thailandia

La storia

Cosa sappiamo della Thailandia? Quando si tratta di questo paese esotico, la maggior parte di noi ha associazioni con piaceri sensuali come il sesso e il leggendario massaggio tailandese. Tuttavia, molte persone non sanno come sia questo tipo di massaggio. In realtà, la Thailandia è il paese che può essere descritto per ore. La sua ricca storia, i molteplici monumenti architettonici e le tradizioni nazionali attirano migliaia di turisti.

La prima notizia della Thailandia risale al XIII secolo. Quella volta la nazione prima sconosciuta agli europei fondò i suoi primi stati. Qualche tempo dopo, due principi si ribellarono al re Khmer al potere e fondarono uno stato indipendente chiamato Thailandia. Era il 1238. La Thailandia crebbe e si espanse gradualmente acquisendo la propria lingua, cultura e alfabeto.

L'indipendenza non durò a lungo. In 100 anni, la Thailandia è stata occupata da uno stato più grande chiamato Siam. Da allora, la storia della Thailandia è stata piena di guerre e ribellioni, tempo di indipendenza e unione con stati più grandi. La serie di guerre fu terminata dal re Phraya Chakri nel 1782. In 1939, lo stato fu ribattezzato da Siam in Thailandia.

La Thailandia di oggi è un paese democratico, sebbene anche la religione prenda parte al governo del paese. Il capo del paese è re. La Thailandia non è mai stata colonizzata; forse è per questo che il suo nome viene tradotto come "il paese dei liberi".

Posizione geografica e clima

La Thailandia si trova nel sud-est asiatico e occupa una parte della penisola dell'Indocina. La forma del paese ricorda la testa di un elefante. L'elefante è anche il simbolo reale. Molte leggende e credenze della nazione sono legate a questo animale, ad esempio, credono che la via lattea sia la banda di elefanti bianchi che camminano verso il pascolo astrale.

L'area della Thailandia è di 513 mila kmq, l'estensione è di circa 1500 km da nord a sud e di circa 800 km da ovest a est. La parte settentrionale del paese è per lo più pianure e altipiani con foreste, la parte meridionale ha creste rocciose. Il punto più alto del paese è Doi Inthanon con i suoi 2559 metri sul livello del mare. Nonostante il terreno montuoso del sud della Thailandia, è il luogo delle famose spiagge thailandesi e delle bellissime baie.

Il clima è tropicale. A differenza dell'Europa, hanno solo tre stagioni. Da marzo a maggio hanno un clima torrido. Questo è il periodo più spiacevole con temperatura e umidità dell'aria elevate e quasi nessuna pioggia. Dopo tre mesi di caldo ardente, quando tutte le persone si struggono per l'afa, arriva la stagione delle piogge che dura da fine maggio a ottobre. Il periodo più favorevole in tutti i sensi inizia a novembre e dura fino alla fine di febbraio. Il tempo è buono, la temperatura non supera i 25-27 gradi centigradi e non piove quasi. Durante questo periodo, la maggior parte dei turisti viene in Thailandia. Non osano venire in primavera perché il sole cocente è esauriente anche per i nativi per non parlare degli europei.

Ci sono molti fiumi in Thailandia. Quasi tutti si prosciugano in estate e spesso inondano gli argini durante la stagione dei monsoni. La maggior parte dei fiumi nasce dalle montagne e attraversa altipiani verdeggianti fino al mare.

Persone e cultura

La maggior parte della popolazione thailandese è thailandese; la seconda nazionalità per dimensione è laotiana. Ci sono anche molte altre nazionalità in Thailandia, poiché hanno sempre accolto migranti provenienti da altri paesi. Qui puoi incontrare indiani, cinesi ed europei, tuttavia, la maggior parte di loro già assimilata e difficilmente troverai rappresentanti puri delle nazioni tranne i thailandesi.

Nonostante i suoi visitatori considerino la Thailandia un paese europeizzato, è lontana dalla realtà. I thailandesi sono legati alle proprie origini e si prendono cura delle proprie tradizioni e riti credendo di collegarli ai propri antenati. La maggior parte delle persone vive in campagna e in fattoria. Il loro conservatorismo si spiega in parte con il fatto che vivono in piccole comunità che li proteggono dall'europeizzazione come sarebbe nelle grandi città. Circa il 90% delle persone professa il buddismo meridionale, che ha influenzato molto lo sviluppo e la cultura della nazione. La religione incoraggia i thailandesi a seguire le regole della moralità. Ha svolto un ruolo sostanziale nello sviluppo dell'arte e delle abilità delle persone.

L'influenza della religione è molto evidente. Ad esempio, la maggior parte dei luoghi pubblici come aeroporti e sale d'attesa sono dotati di poltrone speciali per monaci. I monaci sono rispettati e onorati da tutte le persone. Alle donne è proibito parlare con loro per non dissacrarle. In ogni cosa si manifesta un atteggiamento tremante verso la religione. Se sei in un tempio, non pensare nemmeno a litigare, questo offenderà i thailandesi. Difficilmente troverai una famiglia in Thailandia con un uomo che non abbia imparato l'insegnamento del Buddha. Vanno in monastero per un certo periodo di tempo (dai 5 ai 150 giorni) per essere ordinati. Questo periodo di solito corrisponde alla stagione delle piogge quando la maggior parte dei monaci rimane nei monasteri, il resto del tempo viaggia per il paese. A proposito, il leggendario massaggio thailandese era inizialmente l'arte appresa dai monaci buddisti per impostare correttamente i loro organismi. Successivamente iniziano a utilizzare il massaggio per scopi curativi. Il vero massaggio tailandese dura almeno 3 ore e dà un grande piacere.

Ci sono molte feste in Thailandia celebrate con varie sfilate e processioni. Non c'è bisogno di incoraggiare i thailandesi a gioire, si riuniscono volentieri in equipaggi rumorosi quando c'è la possibilità. Hanno varie celebrazioni insolite: la festa dei fiori, la cerimonia del primo solco, la settimana del fiume Quai, la notte di luna piena di luglio e altre. Di solito iniziano la celebrazione al mattino versandosi acqua l'uno sull'altro. Quindi può essere il lancio di massa di barche fatte di foglie di banana, spettacolo di ombre e fuochi d'artificio. Ai thailandesi piacciono molto i picnic delle vacanze. Durante le vacanze, fuochi e grigliate sono ovunque e i thailandesi si divertono giocando a scacchi, carte o scacchi. Molte festività locali sono legate al calendario buddista. In questi giorni, di solito hanno sfilate e processioni e si adornano di fiori o si vestono come creature leggendarie. Uno degli intrattenimenti più diffusi è far volare un aquilone. Hanno vari aquiloni: draghi, uccelli, farfalle e strani mostri. Fanno aquiloni da soli o acquistano dai venditori. In particolare, in qualche modo conoscono i proprietari degli aquiloni e se un aquilone cade, lo restituiscono al proprietario.

Cucina tailandese

La cucina thailandese è una vera cattura per gli amanti del buon cibo. Varie spezie e insolite combinazioni di prodotti rendono la cucina thailandese unica. I prodotti principali sono il pesce ei frutti di mare, presenti in ogni cena o cena. Spezie speciali utilizzate professionalmente dai thailandesi aggiungono sapore specifico a tutti i piatti. Le erbe aggiunte nel momento particolare possono evidenziare e accentuare il gusto dei prodotti e arricchire il gusto dell'intero piatto. La maggior parte dei piatti è molto condita ma vale la pena provare. Molte ricette sono state prese in prestito, ma i thailandesi le hanno cambiate così tanto che i loro piatti hanno un gusto completamente diverso. Non hanno ricette precise, si fa tutto a vista. I thailandesi sono maestri di combinazioni insolite. A proposito, non hanno il nostro ordine tradizionale di prendere i piatti. Non è necessario iniziare con la zuppa per essere seguita da after e dessert. Potrebbero essere proposti prima il dolce e poi il piatto principale.

Indietro